Studiare all’estero: le notizie e i trend di Luglio e Agosto 2022

Luglio è stato un mese ricco di notizie e novità interessanti per chi vuole studiare all’estero.

Nonostante le alte temperature, non potevano quindi mancare le notizie estive.

Si va dai cambi valutari alle regole aggiornate per l’ingresso per studenti internazionali in Canada, Stati Uniti e Australia, alle nuove date dei test di selezione per l’università di Cambridge.

Inoltre, vedremo con quali criteri la Generazione Z sceglie il college o l’università da frequentare, che sia all’estero o in Italia.

Buona lettura!

News per studiare all'estero: estate 2022

Cambi valutari Dollaro e Sterlina vs Euro e impatto hanno sulle rette scolastiche e universitarie estere

Per la prima volta dopo molti anni, dollaro Usa e euro hanno un valore praticamente pari.

Per chi sta per partire verso gli Stati Uniti o per i genitori che devono pagare le rette universitarie o delle boarding school americane, questo avrà un effetto sull’effettivo costo da sostenere, oltre che sulle spese di vita da affrontare per gli studenti all’estero.

La sterlina britannica, per contro, si mantiene intorno al valore di €1.20, il che la rende abbastanza “conveniente” per affrontare adesso i pagamenti verso l’Inghilterra: è il caso delle rette dei college inglesi e delle università britanniche in vista del nuovo anno accademico 2022-23.

Regole di ingresso in Canada, Stati Uniti, Australia e vaccini Covid

Per tutti gli ingressi in Canada e Stati Uniti rimane in vigore il requisito della doppia vaccinazione anti-covid completata almeno 14 giorni prima della partenza verso questi Paesi.

Non sono valide eccezioni o esenzioni, nemmeno per aver contratto il Covid prima di aver completato il ciclo vaccinale.

Per gli Usa inoltre, è in discussione l’opzione di aggiungere l’obbligo del booster (III dose) prima dell’ingresso nel Paese.

Non sono più richiesti tamponi negativi prima dell’imbarco in aereo.

Diversa la situazione per l’Australia, che riapre le frontiere anche ai viaggiatori non vaccinati.

Nuove regole per l’alloggio in college e boarding school inglesi

Dal 5 settembre 2022, ad inizio anno scolastico 22-23, entrerà in vigore il nuovo regolamento sul National Minimum Standard for Boarding Schools.

Dei 23 criteri specifici da rispettare per poter ospitare studenti minorenni in campus, quello più rilevante riguarda l’obbligo – per tutti gli studenti- di nominare un guardian accreditato Aegis per tutta la durata del percorso di studio in Inghilterra.

In realtà, i regolamenti interni e le policies dei singoli college inglesi sono già da anni ampiamente al di sopra degli stardard richiesti dal Governo Inglese.

Questo a conferma dell’ottimo livello dell’esperienza inglese in boarding school offerta agli studenti, sia a livello accademico che di sicurezza e assistenza offerte agli studenti.

Cosa si aspetta la Generazione Z dall’università o college ideale?

I risultati del recente sondaggio di QS Higher Education mostrano come non sia più la pandemia a condizionare le scelte degli studenti sul percorso di studi futuro, quanto le prospettive economiche e sociali future.

Se l’interesse per le esperienze di studio all’estero rimane alto, le scelte non sono più orientate dalle classifiche mondiali delle migliori università o dal prestigio del singolo ateneo, quanto – con il pragmatismo proprio della generazione Z- le reali prospettive future offerte dal titolo di studio conseguito.

Gli studenti vogliono essere certi delle reali prospettive offerte nel lungo termine dagli studi universitari, in termini di impiegabilità, impatto sulla qualità della vita e carriera.

Tra i fattori più importanti per orientare la scelta del college universitario per il 2023-24 saranno quindi importanti:

  • Il legame tra università e mondo del lavoro
  • Supporto e orientamento post-universitario
  • Il numero di studenti che ha effettivamente trovato lavoro subito dopo la laurea/master
  • La reale possibilità di accesso a una carriera lavorativa significativa e redditizia

Università di Cambridge: nuove date per i test di ingresso

Per le nuove domande di ammissione all’università di Cambridge per il 2023-24, le date di registrazione e svolgimento dei test di ingresso (assessment) sono cambiate.

È importante verificarle, perchè non saranno consentite iscrizioni fuori termine.

In particolare:

  • Per i test CAAT è necessario registrarsi entro il 30 settembre 2022. I test si svolgeranno il 18 o 19 ottobre, secondo la facoltà scelta)
  • Per i test LNAT, la registrazione è possibile tra il 1 agosto e il 15 settembre 2022, e i test si svolgeranno tra il 1 settembre e il 15 ottobre 2022.

Riduzione delle rette delle università in Quebec dal 2023

Gli studenti internazionali in Quebec pagheranno, dal 2023/24, circa CAD $3.000 l’anno per studiare in college e università in specifici settori.

Questo sarà possibile grazie all’esenzione dal pagamento di spese chiamate Additional Tuition Fees.

In questo modo, le rette per gli studenti stranieri saranno equivalenti a quella pagate dagli studenti canadesi.

Per poter usufruire di questo beneficio, sarà necessario essere iscritti per il 2023-24 ad un college o università in Quebec, fuori Montréal, e frequentare facoltà per i seguenti settori di studio:

  • information technology
  • engineering
  • health and social services
  • education
  • educational childcare services

Per l’estate 2022 è tutto con le News per chi vuole studiare all’estero!

Arrivederci a Settembre, dopo un po’ di meritato riposo!

Take care!

VUOI STUDIARE ALL’ESTERO?

Antonella Crisafulli

Antonella Crisafulli

International Educational Consultant e Orientatore per percorsi di studio all’estero in scuole superiori e università e vacanze studio.
Aiutare gli studenti a trovare il percorso di studi all’estero più adatto alle loro aspirazioni è quello che amo del mio lavoro.
Non concordo con chi definisce i “giovani di oggi” in modo negativo. Dietro insicurezze, atteggiamenti baldanzosi o silenzi, si nascondono sogni, progetti e potenzialità tutte da scoprire.
I miei interessi spaziano dalle lingue straniere all’interculturalità, alle neuroscienze e la pedagogia, la didattica, la psicologia, il marketing, l’arte.
Il bello di questo lavoro è anche che tutto ciò che imparo in modo autonomo mi “aiuta ad aiutare” in modo più consapevole.
Su questo sito web e blog condivido idee e informazioni per le famiglie e gli studenti interessati a intraprendere un percorso di studio all’estero.

Pin It on Pinterest

Share This