Studiare all’estero: le notizie e le News di Dicembre 2022

Siamo quasi in chiusura d’anno, ma non potevano mancare le notizie dal mondo dello studio all’estero di Dicembre!

In realtà, questo è un articolo pieno di soluzioni utili per studenti e lavoratori interessati ad un’esperienza all’estero.

In questo articolo, parliamo di:

  • Come calcolare il costo della vita in Australia secondo il proprio stile di vita;
  • Le opportunità di networking offerte dal British Council per i neo-laureati;
  • Le soluzioni dei Governi di Irlanda e Australia per offrire più alloggi agli studenti internazional.

Iniziamo!

news studio all'estero dicembre 2022

Vuoi studiare in Australia? Calcola il costo della vita online

L’ente Study Australia ha da poco lanciato un tool online che permette di calcolare il costo della vita nelle principali città Australiane.

Chi ha studiato all’estero o pianifica di farlo, sa che calcolare il costo della vita e le spese mensili per vivere in un altro Paese possa essere molto complicato.

L’utilità dello strumento messo a disposizione dall’ente Study Australia non sta solo nella possibilità del calcolo online, ma anche dall’opportunità di fare una valutazione in base al proprio stile di vita, trasportato nel contesto Australiano.

 A mio parere, il tool di calcolo è utilissimo per:

  • tutti gli studenti (e i loro genitori) che pensano all’Australia come meta per un’esperienza di studio all’estero in high school o università;  preparare le finanze familiari e il budget per tutto il periodo di soggiorno all’estero, onde evitare sorprese ad esperienza iniziata;
  • tutti coloro che scelgono di andare in Australia con un visto di lavoro: infatti, per capire che tipo di lavoro cercare e quali siano i propri bisogni per essere autonomi finanziariamente è fondamentale avere prima un’idea dei costi fissi mensili da sostenere.

Tra le voci che si possono calcolare, in base al proprio stile di vita, troviamo:

  • Mezzi di trasporto usati (pubblici, auto, bici);
  • Uscite settimanali (es. per cinema, eventi, sport);
  • Frequenza di pranzi e cene fuori casa;
  • Spese per abbigliamento e vitto.

Il tool è gratuito e lo trovate sul sito di Study Australia.

Che aspettate? Provatelo e fatemi sapere che ne pensate!

L’importanza del Networking Internazionale per i neolaureati

Il British Council ha appena lanciato la piattaforma Alumni Uk, luogo virtuale in cui gli studenti che hanno frequentato un’università nel Regno Unito possono entrare in contatto con altri studenti provenienti da tutto il mondo.

Non molto tempo fa, un genitori mi ha indicato come uno dei motivi per scegliere il Regno Unito per gli studi del figlio “l’opportunità di fare amicizie e tessere relazioni che saranno utili nel futuro lavorativo“.

Sono assolutamente d’accordo.

Come esseri umani e sociali, siamo immersi in un sistema economico sempre più competitivo e in rapido cambiamento.

E’ innegabile che avere un certo numero di connessioni reali e di valore con altri professionisti sia un vantaggio competitivo nel mondo del lavoro di oggi.

Inoltre. condividere esperienze passate, come un corso di laurea o un master frequentato all’estero, crea connessioni personali e lavorative di valore inestimabile.

 Trovo quindi questa iniziativa del British Council particolarmente interessante.

 La piattaforma Alumni Uk conta già moltissimi iscritti, che possono essere individuati anche secondo i propri gruppi di interesse: per settore professionale (per esempio IT, Education, Finanza, Ingegneria, Medicina), per interessi (come gender gap o climate action, per esempio), o per provenienza geografica.

Sono inoltre presenti webinar e corsi online su temi di grande attualità, come personal branding, preparazione ai colloqui di lavoro, ed è possibile proporre propri seminari con tematiche utili per gli altri alumni.

Ancora nessun gruppo per l’Italia, qualche volontario per fondarne uno?

L’iscrizione ad Alumni UK è gratuita.

Io mi sono già iscritta! E voi?

Australia e Irlanda offrono soluzioni per la carenza di alloggi per studenti

La domanda di alloggi per studenti all’estero è superiore alla disponibilità di posti in molti Paesi.

La richiesta di alloggi studenteschi continua infatti a crescere nelle principali mete di studio in Regno Unito, Canada, Australia, Irlanda, oltre all’Olanda.

La disponibilità di alloggi tuttavia non cresce di pari passo, e crescono i rischi per gli studenti che si affidano a intermediari non affidabili.

Per questo motivo, le università olandesi e inglesi raccomandano ormai da diversi mesi ai nuovi studenti di completare le procedure di iscrizione e di cercare residence e appartamenti con largo anticipo sulla data di inizio lezioni.

Alcuni Governi intanto propongono possibili soluzioni:

Il Governo Australiano ha lanciato di recente una campagna per incoraggiare le famiglie e i residenti ospitare gli studenti internazionali, aiutandoli con fondi e contributi settimanali.

Il Governo Irlandese ha annunciato invece che finanzierà a breve giro la costruzione di residenze studentesche nelle principali città universitarie, come Limerick, Galway e Dublino. 

Rimaniamo in attesa di vedere come il problema verrà affrontato in altri Paesi.

Intanto, la mia raccomandazione per gli studenti è sempre di iscriversi all’università all’estero con largo anticipo (almeno 6-8 mesi prima) e di iniziare la ricerca dell’alloggio appena si riceve la conferma dell’ammissione.

Per questo mese, e per questo 2022, è tutto!

Le News dal mondo dello studio all’estero tornano a Gennaio 2023!

Buone Feste e buon Anno Nuovo a tutti!

 

Antonella

 

VUOI STUDIARE ALL’ESTERO? CONTATTAMI PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Antonella Crisafulli
Antonella Crisafulli

International Educational Consultant e Orientatore per percorsi di studio all’estero in scuole superiori e università e vacanze studio.
Aiutare gli studenti a trovare il percorso di studi all’estero più adatto alle loro aspirazioni è quello che amo del mio lavoro.
Non concordo con chi definisce i “giovani di oggi” in modo negativo. Dietro insicurezze, atteggiamenti baldanzosi o silenzi, si nascondono sogni, progetti e potenzialità tutte da scoprire.
I miei interessi spaziano dalle lingue straniere all’interculturalità, alle neuroscienze e la pedagogia, la didattica, la psicologia, il marketing, l’arte.
Il bello di questo lavoro è anche che tutto ciò che imparo in modo autonomo mi “aiuta ad aiutare” in modo più consapevole.
Su questo sito web e blog condivido idee e informazioni per le famiglie e gli studenti interessati a intraprendere un percorso di studio all’estero.

Pin It on Pinterest

Share This