Documenti per viaggiare verso il Regno Unito

In questo articolo parliamo di:

  • I cambiamenti successivi alla Brexit e i documenti richiesti per entrare nel Regno Unito
  • I visti di ingresso per studenti: quali sono e quali richiedere
  • Settled Status o Visto?
  • Le normative Covid per l’ingresso nel Regno Unito

Documenti per viaggiare verso il Regno Unito

Come viaggiare verso la Gran Bretagna

Gli ultimi anni hanno visto numerosi cambiamenti a normative e regolamenti riguardanti i viaggi verso l’Inghilterra, e in generale il Regno Unito.

L’uscita definitiva della Gran Bretagna dall’Unione Europea nel 2020 ha cambiatoo in modo radicale le regole di ingresso nel Regno Unito.

A questi cambiamenti, si aggiungono le attuali normative, subentrate successivamente a causa della pandemia di Covid 19, che aggiungono ulteriori requisiti da rispettare per poter viaggiare verso l’Inghilterra, la Scozia e il Galles.

Tutto questo insieme di regole non è sempre di facile comprensione per chi vuole andare in Inghilterra per studiare o per turismo.

Vediamole insieme facendo un po’ d’ordine, con particolare attenzione su chi desidera andare in Inghilterra a studiare, per breve o lungo termine.

Visti di ingresso e documenti per l’ingresso nel Regno Unito

Per l’ingresso nel Regno Unito (ovvero Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord), le normative sono cambiante rispetto agli anni precedenti al 2020.

Passaporto per tutti

Per i cittadini Europei, come per tutti le altre nazionalità, occorre avere il passaporto in corso di validità. Non è quindi più possibile viaggiare con la sola carta di identità italiana.

Travel Locator Form per tutti

Per tutti i viaggiatori diretti in Uk è necessario compilare il Passenger Locator Form prima della partenza

Info sempre aggiornate su https://www.gov.uk/uk-border-control/at-border-control

 

Visto di ingresso per il Regno Unito: a chi serve?

La necessità di essere in possesso di un visto e la scelta della tipologia di visto corretta dipende dallo scopo del viaggio.

Visitare il Regno Unito per turismo o per business per meno di 6 mesi

Se si va nel Regno Unito solo per turismo o per viaggi d’affari (ma non per lavorare a tempo pieno) e per una durata totale inferiore a 6 mesi, non occorre nessun visto.

Si viene considerati infatti uno Stardard Visitor.

È comunque sempre meglio fare un controllo sul sito UKVI per verificare le proprie condizioni di viaggio e le regole più aggiornate con l’apposito tool su https://www.gov.uk/check-uk-visa

Visitare il Regno Unito per semestre di scuola all’estero o vacanze studio

Non serve visto a chi si reca nel Regno Unito per meno di 6 mesi per una vacanza studio (es. un corso di lingua inglese), un corso non accademico (es. un corso di fotografia, di danza, o simili), o un semestre scolastico in una scuola media o superiore privata.

Anche in questo caso chi entra in Uk è considerato Standard Visitor e non deve chiedere un visto.

Tuttavia, per il semestre all’estero occorre fare attenzione alle date:

Se il soggiorno supera i 6 mesi di calendario, anche di poco, occorre richiedere il Visitor Visa o lo Student Visa (Child o Regolare). Nella realtà pertanto, poiché l’anno scolastico inglese è diviso in trimestri (term), i soggiorni per un solo trimestre non richiedono visto, mentre quelli per un semestre (2 terms) richiedono un visto per motivi di effettiva durata totale del corso.

Non è possibile frequentare a queste condizioni una scuola superiore statale inglese o una con status di Accademy.

È sempre preferibile verificare in anticipo con l’apposito tool su https://www.gov.uk/check-uk-visa e con la scuola ospitante.

Visitare il Regno Unito per studio per periodi superiori a 6 mesi

Ci sono 3 tipi di visto diversi per motivi di Studio.

Se il periodo di studio è tra i 6 e gli 11 mesi e lo scopo è seguire un corso di lingua inglese, il visto è quello denominato “Short Term Student Visa”. Maggiori informazioni su https://www.gov.uk/visa-to-study-english

Per periodi più lunghi di 11 mesi sempre per corsi di lingua inglese, oppure per periodi più lunghi di 6 mesi per tutti gli altri tipi di studio, viene richiesto lo Student Visa o il Child Student Visa.

Lo Student Visa è per studenti di età superiore ai 17 anni (18 anni compiuti in arrivo o età superiore). E’ inoltre obbligatorio il test di Inglese SELT UKVI (es. Ielts UKVI). Maggiori informazioni su https://www.gov.uk/student-visa

Gli studenti iscritti a corsi Foundation devono sempre richiedere lo Student Visa indipendentemente dall’età.

Il Child Student Visa è per studenti di età compresa tra i 4 e i 17 anni, che siano iscritti ad una scuola privata (Independent School, ovvero solitamente una scuola day o una boarding school/college). Maggiori informazioni su https://www.gov.uk/child-study-visa

Cittadini EU con Settled Status e Pre-Settled Status

I cittadini Eu o con cittadinanza Svizzera, Norvegese, Islanda o del Liechtenstein potevano, entro il 30 Giugno 2021, richiedere Il Settlement Status, una sorta di permesso di soggiorno senza scadenza per vivere nel Regno Unito.

I termini per fare domanda sono quindi scaduti.

Coloro che abbiano ottenuto il Settled Status o il Pre-Settled Status possono viaggiare verso il Regno Unito senza limitazioni (o fino a scadenza del Pre-Settled Status), per turismo, studio, lavoro o altre motivazioni.

Non hanno quindi necessità di richiedere nessun visto.

È sempre necessario il passaporto come documento di viaggio e compilare il Passenger Locator Form come indicato su https://www.gov.uk/uk-border-control/at-border-control

Normative di ingresso in Inghilterra, Scozia e Galles legate al contenimento della pandemia Covid 19

Per ulteriori aggiornamenti si raccomanda di consultare il sito https://www.gov.uk/coronavirus e https://www.gov.uk/guidance/travel-to-england-from-another-country-during-coronavirus-covid-19

Le indicazioni qui in basso riguardano viaggiatori Vaccinati anti-Covid19 con almeno 2 dosi nei 15 giorni precedenti la partenza. Per indicazioni e quarantene per viaggiatori non vaccinati si rimanda alle indicazioni su https://www.gov.uk/guidance/travel-to-england-from-another-country-during-coronavirus-covid-19#if-you-are-not-fully-vaccinated

Viaggiare verso l’Inghilterra, Galles, Scozia e Irlanda del Nord

Regole valide dal 18 Marzo 2022

Per viaggiare verso l’Inghilterra, Scozia o Galles e Irlanda del Nord non occorrono più:

  • vaccinazione anti-covid
  • passenger Locator form
  • tampone pre-partenza verso il Regno Unito nè dopo l’arrivo

ATTENZIONE:

Per il rientro in Italia dal Regno Unito, verificare le regole di ingresso nel nostro Paese su https://www.viaggiaresicuri.it/

 

DISCLAIMER

Questa pagina non viene aggiornata regolarmente ad ogni cambiamento normativo.

Non si assumono responsabilità per errori o imprecisioni nelle informazioni qui indicate.

Si raccomanda pertanto di far riferimento ai siti istituzionali per informazioni aggiornate.

Si raccomanda di verificare le normative aggiornate su https://www.gov.uk/guidance/travel-to-england-from-another-country-during-coronavirus-covid-19

VUOI STUDIARE IN INGHILTERRA, SCOZIA O GALLES E HAI DELLE DOMANDE?
RICHIEDI UN COLLOQUIO INFORMATIVO GRATUITO
Antonella Crisafulli
Antonella Crisafulli

International Educational Consultant e Orientatore per percorsi di studio all’estero in scuole superiori e università e vacanze studio.
Aiutare gli studenti a trovare il percorso di studi all’estero più adatto alle loro aspirazioni è quello che amo del mio lavoro.
Non concordo con chi definisce i “giovani di oggi” in modo negativo. Dietro insicurezze, atteggiamenti baldanzosi o silenzi, si nascondono sogni, progetti e potenzialità tutte da scoprire.
I miei interessi spaziano dalle lingue straniere all’interculturalità, alle neuroscienze e la pedagogia, la didattica, la psicologia, il marketing, l’arte.
Il bello di questo lavoro è anche che tutto ciò che imparo in modo autonomo mi “aiuta ad aiutare” in modo più consapevole.
Su questo sito web e blog condivido idee e informazioni per le famiglie e gli studenti interessati a intraprendere un percorso di studio all’estero.

Pin It on Pinterest

Share This